Castel sant' Elmo, tantissime foto e una breve storia

Castel sant' Elmo e lo stemma reale di Carlo V d'Asburgo

castel sant elmo

Il castel sant' Elmo

Il Castel Sant' Elmo è una fortezza medievale situata sulla collina del Vomero. Esattamente su largo san Martino, dal quale c'è una vista mozzafiato di tutta la città di Napoli e dalle mura del castello la veduta si estende sull'intero golfo. Sulla facciata frontale del castello c'è lo stemma reale di Carlo V d' Asburgo re di Napoli dal 1661 al 1700: l' aquila bicipite asburgica.

Castel sant'Elmo: le arcate e il panorama di Napoli

castel sant elmo

Le arcate del castel sant' Elmo

Il castel sant'Elmo è un luogo magico, superato il ponte e varcato l'ingresso bisogna salire una rampa interna che conduce ad un corridotio con 7 arcate, sei sono rivolte verso il centro storico della città di Napoli e una rivolta verso il golfo e la vista è da mozzare il fiato.

Castel sant' Elmo: la piazza d'armi con vista su Napoli

castel sant elmo

La piazza d'armi del castel sant' Elmo

Superate le arcate del castel sant' Elmo ci troviamo nella piazza d'armi. E' possible raggiungere quest'aria anche prendendo l'ascensore, subito dopo la bigliettriea. Qui è possibile visitare il museo 900 napoletano, nato nel 2010 con un esposizione di artisti napoletani tra il 1910 e il 1980.

Castel sant'Elmo: panorama di Napoli e del suo golfo

castel sant elmo

Il Vesuvio visto dal castel sant' Elmo

Dalle mura del castel sant'Elmo c'è un panorama incredibile. Per raggiungerle bisogna salire le scale nei vari angoli della piazza d'armi. Da quest'area del castello è possibile ammirare la città di Napoli, il Vesuvio, il golfo, la penisola sorrentina e l'isola di Capri. 

se ranking

Quanto costa il biglietto per visitare il castel sant' Elmo


BIGLIETTO: € 2,50

BIGLIETTO RIDOTTO: € 2,00 (per giovani con età compresa tra i 18 e 25 non compiuti, appartenenti alla comunità europea)

GRATUITO per minori di 18 anni,  portatori di handicap ed un loro familiare o accompagnatore ecc. lista compoleta qui


Info biglietti gratuiti qui:
copcuilture.it

Contatti: +39 081 5587708

Sito web ufficiale: beniculturali.it

  • ORARIO DI APERTURA: 
    - Il Castello con la zona panoramica è aperto tutti i giorni dalle 8.30 alle 19.30. Ultimo ingresso 18.30
    - Il museo 900 ha la chiusura settimanale il Martedì (in questo periodo è momentaneamente chiuso) 

Come raggiungere il castel sant'Elmo con i mezzi pubblici:

Il Castel Sant' Elmo è una fortezza medievale situata sulla collina del Vomero, in via Tito Angelini, 22 - 80129 Napoli (NA)

  • Funiculare di Montesanto e scendere al capolinea: fermata Morghen. All' esterno della stazione, girare a destra e subito di nuovo a destra per ritrovarvi in un vicolo. Da qui per raggiungere il castello ci vogliono 5 minuti di cammino. Quindi percorrete tutto il vicoletto, 
    girare poi a destra e camminando per un altro minuto siete giunti a destinazione. 
  • Metropolitana linea 1 e scendere alla fermata Vanvitelli.  Percorrete via Scarlatti fino a raggiungere delle scale e da qui avete 2 possibilità: prendere il bus V2 sulla sinistra (lato destro della strada) oppure salire le scale e raggiungere il castello a piedi: (circa 7 minuti
    di cammino). Continuando a piedi dope le scale proseguite dritti per altre 2 rampe di scale (tranquilli le altre 2 sono scale mobili). Vi ritroverete in piazza Morghen. Di fronte a voi c'è l'edificio della stazione della funiculare, prendete il vicolo alla sinistra di quest'edificio e percorretelo fino alla fine per poi girare a destra e dopo circa 300 metri siete giunti a destinazione.

Per raggiungere il castello in auto clicca sulla foto:

Raggiungerete un parcheggio a pagamento a soli 100 metri di distanza.

Galleria immagini del castel sant' Elmo di Napoli

La storia del castel sant'Elmo

Breve racconto del castel sant' Elmo dai primi cenni storici del 1275 ad oggi.

Non si conosce l'esatto periodo della costruzione del castello, ma inizialmente i normanni costruirono una torre denominata Belforte su di una chiesa del X secolo, quella di Sant'Erasmo.
Fu scelta la collina del Vomero perché era il punto più alto della città dal quale si dominava tutto il golfo di Napoli, quindi era possibile prevenire eventuali attacchi dal mare.

Nel 1325 Carlo d'Angiò decise di ampliare questa torre, dando il compito all'architetto Senese Tino da Camaino. I lavori terminarono nel 1343 dando vita al Palatium castrum. Il nome fu cambiato varie volte partendo dalla chiesa dedicata a sant' Erasmo, quindi Eramo, Ermo e poi infine Elmo. 

Durante il vice reame spagnolo, esattamente tra 1537 e il 1547, la fortezza fu ricostruita e ampliata, raggiungendo la forma attuale, con le 5 punti e sulla facciata frontale fu collocato lo stemma degli asburgo chee ancora tutt' oggi è presente: l'acquila bicipete asburgica.

Tra il 1599 e il 1610 fu di nuovo ristrutturato dall' architetto Domenico Fontana, perché un fulmine nel 1587 distrusse la chiesa, gli alloggi dei militari e la palazzina dei castellani.

In seguito il castel sant' Elmo fino al 1952 fu utilizzato come carcere.

Nel 1976 fu restaurato ancora, poi dopo qualche anno, nel 1982 fu dato alla soprintendenza per Beni Artistici e Storici di Napoli.

Nel castel sant' Elmo di Napoli sono spesso organizzate mostre ed eventi,  la piazza d'armi e le mura, con la sua splendida veduta sulla città di Napoli a 360 gradi, compreso il suo golfo. 
Dal 2010 sulla piazza d'armi è stato allestito un museo permanente:  il museo del 900 napoletano, con un esposizione di opere tra il 1910 e il 1980 di artisti partenopei.

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.